Analisi Tecnica Meteorologica

ANALISI GENERALE FINO ALLE ORE 24:00 DEL 08/03/2013:
-DIAGNOSI SINOTTICA SU SCENARIO EUROPEO:
LO SCENARIO EURO-ATLANTICO PRESENTA UNA CONFIGURAZIONE CHE PUÒ
ESSERE ASSIMILATA AD UN PATTERN DI NAO NEGATIVA, CONSEGUENTEMENTE IL
FLUSSO ZONALE SI PRESENTA A LATITUDINI PIÙ MERIDIONALI. COSÌ IL
GETTO OCCIDENTALE IN USCITA DALL'AMPIO VORTICE ATLANTICO, CON
DIRETTRICE STRETTO DI GIBILTERRA TRIPOLI, PILOTA DIVERSI
TRANSIENTI/PROMONTORI MOBILI SUL MEDITERRANEO. UN ESTESO PROMONTORIO
ALLA MEDIA TROPOSFERA SINO ALL'ISLANDA. MENTRE NELL'AREA BALTICA IL
VORTICE POLARE MOSTRA UNA PARTICOLARE ATTIVITÀ CON INTENSI FLUSSI
FREDDI. L'EVOLUZIONE ALLA MEDIA SCADENZA SULL'EUROPA SARÀ LEGATA
ESSENZIALMENTE AL MOVIMENTO DEL MINIMO LEGATO AL VORTICE ATLANTICO.
IN TUTTI I CLUSTER A 72 ORE DELL'EPS DEL CENTRO EUROPEO TALE MINIMO
VIENE VISTO IN SPOSTAMENTO DA 25 W SINO ALLE COSTE IBERICO FRANCESI.
NEL CONTEMPO L'AZIONE DEL VORTICE POLARE ERODE SUL BORDO ORIENTALE
IL PROMONTORIO SULL'EUROPA CENTRALE CREANDO LE PREMESSE PER ANDARE
AD ALIMENTARE IL MINIMO ATLANTICO, CHE TENDERÀ POI A SPOSTARSI VERSO
IL GOLFO DEL LEONE, NELLE SCADENZE SUCCESSIVE.
-DIAGNOSI SINOTTICA SU AREA NAZIONALE:
L'ANALISI DELLA TROPOPAUSA DINAMICA MOSTRA UNA ANOMALIA POSITIVA SU
SARDEGNA E CORSICA ASSOCIATA AD UNA PICCOLA SACCATURA ALLA MEDIA
TROPOSFERA NELLA MEDESIMA AREA, AL SUOLO IL MINIMO BARICO SUL GOLFO
LIGURE E QUELLO IN DEFINIZIONE SUL BASSO TIRRENO COSTITUIRANNO LE
DUE AREE DOVE IL TRANSIENTE, IN VELOCE SPOSTAMENTO VERSO OVEST,
RISULTERÀ PIÙ ATTIVO NEL CORSO DELLA GIORNATA. IN OGNI CASO LA
PRESENZA DEL GETTO SULLE NOSTRE ISOLE MAGGIORI INDUCE UNA VELOCE
ALTERNANZA DELLE CONDIZIONI ATMOSFERICHE.
EVOLUZIONE PREVISTA PER LE PROSSIME 72 ORE:
-EVOLUZIONE PER IL GIORNO 08 MARZO 2013:
COME SOPRA DESCRITTO, IL TRANSIENTE INTERESSERÀ SOPRATTUTTO DAPPRIMA
IL SETTORE NORD-OCCIDENTALE ITALIANO, CON PIOGGE PERSISTENTI CHE
MOSTRERANNO ACCUMULI DI MODERATA ENTITÀ SU TOSCANA LIGURIA E
PIEMONTE, A QUESTE AREE SI AGGIUNGERÀ DAL POMERIGGIO TUTTO IL
SETTORE TIRRENICO ITALIANO L'EMILIA E LA LOMBARDIA, MENTRE SARDEGNA
E SICILIA VEDRANNO GIÀ UNA CHIARA ATTENUAZIONE DELLA NUVOLOSITÀ E
DEI FENOMENI. DALLA SERA VORTICITÀ E FENOMENI SONO DA REGISTRARE
SOPRATTUTTO SUL SETTORE ADRIATICO ITALIANO MENTRE DEL TUTTO
TRASCURABILI RISULTERANNO LE PRECIPITAZIONI SUL SETTORE TIRRENICO.
-EVOLUZIONE PER IL GIORNO 9 MARZO 2013:
PER QUESTA SCADENZA L'ASSE DEL GETTO OCCIDENTALE SALE DI LATITUDINE
E TRASFERISCE UN PROMONTORIO MOBILE SULLE NOSTRE REGIONI CENTRO
MERIDIONALI, MENTRE SUL SETTORE SETTENTRIONALE LA CURVATURA RESTA
DEBOLMENTE CICLONICA ALLA MEDIA TROPOSFERA, COSI' L'ATTENUAZIONE
DELLA NUVOLOSITÀ MATTUTINA PRESENTE SUL SETTORE NORD OCCIDENTALE
SARÀ SEGUITA DA UN NUOVO INCREMENTO DELLA NUVOLOSITÀ E DAL
POMERIGGIO POSSIBILITÀ DI PRECIPITAZIONI SU LIGURIA, ALTA TOSCANA
PIEMONTE, E PER LA SERATA SU TUTTO IL NORD E LAZIO ED UMBRIA.
-EVOLUZIONE PER IL GIORNO 10 MARZO 2013:
MENTRE LA PRESENZA DEL MINIMO DEL VORTICE ATLANTICO TROVA CONFERMA
IN TUTTI I CLUSTER DELL'ENSEMBLE GLI SCENARI DI RISPOSTA SULLA
NOSTRA PENISOLA PRESENTANO UNA SIGNIFICATIVA VARIABILITÀ (5 DIVERSI
SCENARI, TUTTI POPOLATI SIGNIFICATIVAMENTE, CON DINAMICHE ASSOCIATE
DIVERSE), ASSUMEREMO PRIORITARI GLI OUTPUT DEL MODELLO HR DEL CENTRO
EUROPEO. COMUNQUE ANCHE RIFERENDOCI AL MODELLO COSMO DUE SARANNO I
SETTORI DOVE SI REGISTRERANNO DEBOLI PRECIPITAZIONI, QUELLO
TIRRENICO CON QUALCHE ACCUMULO SUPERIORE SU LAZIO E TOSCANA, ED IL
SETTORE NORD ORIENTALE.
C.N.M.C.A.