Bollettino mensile Luglio 2014

Il mese di Luglio 2014 è stato caratterizzato sull’Italia dall’alternanza di vortici depressionari e temporanee progressioni dell’Anticiclone delle Azzorre che ha determinato una forte variabilità nel corso del mese, con frequenti piogge e temporali intervallate da condizioni di bel tempo.

Le medie mensili delle temperature massime hanno assunto valori decisamente più bassi di quelli tipici del periodo su gran parte del paese ad eccezione della Sardegna e della Sicilia, dove al contrario le temperature massime sono risultate leggermente più calde della norma (riferimento climatico 1961-1990). A tal riguardo si evidenzia che su 3 stazioni della rete osservativa A.M./E.N.A.V.  (Roma Ciampino, Frosinone e Rimini) è stato registrato il valore estremo inferiore della media mensile della temperatura massima relativo alla serie storica degli ultimi 64 anni.
Le medie mensili delle temperature minime, invece, sono risultate per la grande maggioranza delle stazioni osservative vicine ai valori tipici del periodo ad eccezione di locali aree dove sono risultate o più calde o leggermente più fredde della norma.

Il flusso di aria fredda in quota, associato al passaggio delle perturbazioni, e l’aria calda e umida presente nei bassi strati hanno favorito prevalenti condizioni di instabilità che ha dato luogo a frequenti precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, talora di forte intensità.
Gli eventi di precipitazione hanno interessato maggiormente le regioni centro-settentrionali, con quantitativi alquanto significativi. Infatti in 11 stazioni della rete osservativa A.M./E.N.A.V. sono stati superati i record di precipitazione cumulata mensile e in 3 stazioni sono stati raggiunti i valori estremi dei quantitativi giornalieri. A titolo di esempio basti citare che nella stazione di Brescia /Ghedi è stato registrato il valore estremo di 240,8 mm di cumulato mensile contro 186,0 mm del 1989 e che nella giornata del 26/07/2014 è stato rilevato il nuovo record giornaliero di 131,8 mm contro i 70,6 mm del 04/07/1989.

 

Clicca per visualizzare interamente il bollettino mensile

 

A cura del Servizio Climatologia del CNMCA