Bollettino mensile marzo 2014

La circolazione atmosferica durante la prima e la terza decade del mese di Marzo 2014 è stata caratterizzata dal transito di diversi sistemi frontali che hanno dato luogo a frequenti e consistenti precipitazioni. Durante la parte centrale del mese, al contrario, ha dominato una circolazione anticiclonica che ha determinato prevalenti condizioni di tempo stabile e soleggiato.

L’analisi delle medie decadali delle temperature massime mostra che, nel corso del mese, su gran parte delle regioni peninsulari sono stati registrati valori superiori alla norma climatica di riferimento (CliNO ’61-’90). Lo scostamento più consistente si è verificato durante la seconda decade sulle regioni centro-settentrionali, dove i valori di anomalia sono risultati compresi, nella maggior parte dei casi, nell’intervallo +3.0 / +7.0 °C. Su Sardegna e Sicilia, invece, le temperature sono state vicine alla media durante la prima e la terza decade e leggermente superiori alla norma nel corso della seconda decade.

Le temperature minime sono state più elevate della media climatica per l’intero mese su gran parte delle regioni centro-settentrionali e sul Molise, con valori più marcati nel corso della seconda decade, come ad esempio su 2 stazioni AM / ENAV dove sono stati superati gli estremi superiori della seria storica: Cameri (NO), con una media mensile che ha superato di +0.2 °C  il precedente estremo del 2012 pari a +4.7 °C, e Venezia Tessera dove è stato registrato il valore medio di +7.4 °C contro i  +6.7 °C del 1994. Sulle restanti regioni le temperature minime non si sono discostate molto dalla norma climatica, eccetto che su alcune località nel corso della seconda decade.

Le frequenti piogge occorse durante la prima e l’ultima decade del mese hanno dato luogo a quantitativi cumulati giornalieri e mensili superiori alle media del periodo su gran parte delle regioni tirreniche, sul Veneto e sul Trentino-Alto Adige, in particolare su 3 stazioni AM / ENAV dove sono stati superati gli estremi di precipitazione cumulata relativi alla serie storica di osservazioni dal 1951 ad oggi.
Nella giornata del 01/03/2014 la stazione di Venezia/Tessera (VE) ha registrato il nuovo record giornaliero di 91.4 mm, contro gli 82.0 mm del 04/03/1974, mentre nella giornata del 02/03/2014  la stazione di Paganella (TN) ha misurato un valore estremo giornaliero di 102.8 mm, contro i 100.0 mm del 01/03/1978. La stazione di Paganella (TN) ha anche registrato il  nuovo valore record del cumulato mensile di pioggia, pari a 178.4 mm contro i 140.5 mm del 1951 e la stazione di  Ustica ha raggiunto il nuovo estremo mensile di 121.6 mm, contro gli 81.2 mm del 2007.

 

Clicca per visualizzare interamente il bollettino mensile


A cura del Servizio Climatologia del CNMCA