L'Aeronautica Militare al Festival della Scienza

Dal 22 ottobre al 1 novembre torna a Genova il Festival della Scienza, ormai alla sua tredicesima edizione, ed avrà come tema il concetto di “Equilibrio”, inteso sia come possibilità sostenibile del progresso scientifico e dell’innovazione tecnologica sia come punto di riferimento per la divulgazione della scienza, attraverso occasioni di incontri che in questi 11 giorni saranno rivolti a ricercatori, appassionati, scuole e famiglie. Occasione questa, quindi, di partecipare ad uno dei più grandi eventi di diffusione della cultura scientifica a livello internazionale.

Incontri, laboratori, spettacoli e conferenze per raccontare la scienza in modo innovativo e coinvolgente, con eventi interattivi e trasversali, in grado di abbattere le barriere fra scienze matematiche, naturali ed umane, per far in modo che la ricerca si potrà toccare, vedere, capire senza confini. Il Festival propone ogni anno eventi ispirati alle questioni più attuali e scottanti del dibattito scientifico, prime assolute di spettacoli e mostre dedicate all’incontro tra arte e scienza, riservando una particolare attenzione alle novità della ricerca più avanzata e ai ricercatori dei Paesi emergenti. 

Intimamente legato alla città di Genova e alla regione Liguria, il Festival è una manifestazione, però’, con un intrinseco carattere nazionale ed internazionale, perché rappresenta un palcoscenico ideale per la presentazione in anteprima delle novità di tipo generale in campo scientifico e può diventare un volano per la creazione e promozione di altri eventi simili anche in altre sedi e contesti. Ed è proprio in quest’ottica che anche quest’anno l’Aeronautica Militare, sempre aperta e disponibile e sempre con immutata passione,  ha deciso di partecipare a tale Evento sia in termini di assetti sia di uomini all’uopo predisposti con uno stand nei pressi dell’Acquario di Genova. Oltre alla stazione meteorologica tattica, TACMET, ed una vasta gamma di prodotti dedicati all’osservazione meteorologica, sarà presente anche la Torre di Controllo Mobile, una struttura che per qualche minuto permetterà al pubblico presente di assolvere, seppur in forma simulata, al delicato compito dell’assistenza al traffico aereo.

 

Non poteva mancare, infine, l’aspetto decisamente più ludico dei giorni del Festival, ovvero la possibilità di essere per “instanti interminabili” il solista delle Frecce Tricolori, attraverso il simulatore di volo che Vi renderà parte integrante della pattuglia acrobatica più conosciuta in grado di creare il Tricolore più lungo del mondo. 

Categorie News: