Ancona Idroscalo

                                         ANCONA - Idroscalo

(AN)

4 m.s.l.m

 

CRONOLOGIA

1924

Apertura stazione Ancona Idroscalo

1931

Stazione elevata a rango di 1^ classe con indicativo OMI 309

01.09.1936

Riorganizzazione della rete sinottica. La stazione assume l’indicativo OMI 316

1943

Interruzione servizio per eventi bellici

 

 

Ancona – Siti delle stazioni meteo (in giallo le stazioni chiuse, in rosso la stazione automatica operativa)

DATI DI STAZIONE (1936)

Indicativo OMM

== (316)

Indicativo OACI

== (V16)

Stato attuale

Chiusa

Tipologia

Manuale

Operatività

1924 -1943

Altitudine s.l.m.

4 m

Latitudine Nord

43°36’56”

Longitudine Est

13°30’06”

Comune

Ancona

Località

Porto Molo Sud

Ubicazione

Dir. Aeroporto Civ.

Logistica

N.N.

Accessibilità

Staz. Aeroportuale

Ambientazione

Portuale

Ostacoli

N.N.

Capannina

Su prato

Classe stazione

1^

Servizi espletati

S1-A2

Orario servizio UTC

00-24

Archivio

N.N.

 

 

 

NOTE

Il primo idroscalo militare (coordinate 43°37'25"N 013°30'16"E) fu istituito nell’estate del 1917 presso il Molo Nord, dove fu basata la 264^ squadriglia idrovolanti da ricognizione e poi anche la 287^ squadriglia idrocaccia Macchi M5 per la difesa di Ancona, ed utilizzato anche per i primi voli postali con Zara. L’idroscalo fu chiuso a dicembre 1918 e completamente smantellato.

Nel 1923 fu iniziata la costruzione di un nuovo idroscalo presso il molo Sud, completato nel febbraio 1924 ed intitolato a Sandro Andreoli, ufficiale di marina caduto durante la prima guerra mondiale.

Nel dicembre 1928 fu istituita la prima linea aerea Ancona-Zara. Nel 1933 l’Idroscalo ospitò il Reparto Alta Velocità che stabilì due primati di velocità e la conquista della coppa Bleriot. Nel 1934 la linea Ancona –Zara fu rilevata dall’Ala Littoria, la Compagnia aerea di Stato. I collegamenti proseguiranno fino al luglio 1943, anche se con limitazioni. Nel corso del 1944 tutta la zona dell’idroscalo venne rasa al suolo dai bombardamenti aerei.

Insieme all’apertura dell’idroscalo fu installata una stazione meteorologica per l’assistenza alla navigazione aerea (“rotte aeree”), con osservazioni, solo aeronautiche, cinque volte al giorno.

Nel 1931 la stazione, ubicata presso la Direzione Aeroporto Civile, fu elevata a stazione sinottica di 1^ classe ed indicativo OMI 309. Con la riorganizzazione generale della rete osservativa del Servizio Meteorologico dell’Aeronautica, esecutiva dal 1 settembre 1936, la stazione assunse l’indicativo OMI 316. La stazione cessò l’attività nel 1943 a seguito della distruzione dell’idroscalo.

 

 

Ancona - Il molo Nord in una cartolina del 1934

Ancona – Panorama dall’idroscalo

(mappa di comunità-ancona.org)

 

Ancona – Veduta panoramica dell’idroscalo

(mappa di comunità-ancona.org)

Ancona – Panorama dell’idroscalo

(mappa di comunità-ancona.org)

 

 

 

L’Idroscalo nel 1943 (Arch.A.M.)

 

Attuale situazione dell’area dell’Idroscalo (Pagano 2010)

.