Fenomeni Intensi

Previsti Fenomeni Intensi

Analisi tecnica

Commento sinottico su situazione e previsione meteorologica fino a tre giorni.
Viene emesso ogni giorno alle 08:30 UTC.

ANALISI GENERALE FINO ALLE ORE 24:00 DEL 20/02/17:
-DIAGNOSI SINOTTICA SU SCENARIO EUROPEO:
UN'AMPIA FASCIA DEPRESSIONARIA E' PRESENTE DAL PARALLELO 60°N VERSO
IL CIRCOLO POLARE;
AD ESSA E' LEGATA UNA VASTA SACCATURA CHE INTERESSA TUTTA L'EUROPA
CENTRORIENTALE, CON ASSOCIATI DUE MINIMI:
IL PRIMO CENTRATO SULLA BULGARIA CON UNA TDA ANCHE SUL NORD-EST
ITALIANO E L'ALTRO SUL MAROCCO.
SULL'ATLANTICO INVECE SI ESPANDE SEMPRE PIU' UN'AREA ANTICICLONICA.
IL FLUSSO PERTURBATO PRINCIPALE SCORRE CON DIRETTRICE ZONALE A
LATITUDINI MEDIAMENTE ALTE SUBENDO UN DELTA IN CORRISPONDENZA DEL MAR
BALTICO;
DA QUI SI ORIGINA UN RAMO DISCENDENTE CHE SI PORTA VERSO LA PENISOLA
IBERICA ALIMENTANDO IL CUT-OFF MAROCCHINO PER POI RIPRESENTARSI SULLE
COSTE AFRICANE.
L'ESPANSIONE DELL'ANTICICLONE ATLANTICO VERSO LEVANTE SPINGE VERSO IL
MAR NERO IL MINIMO BULGARO, MENTRE LA TDA SI APPROFONDISCE
LEGGERMENTE ORIGINANDO UN ALTRO CUT-OFF CHE IN NOTTATA INVESTIRA' IL
MERIDIONE ITALIANO.
A D+1 IL GRADUALE ABBASSAMENTO DI LATITUDINE DELL'ESTESA AREA
DEPRESSIONARIA ARTICA TENDE A COMPRIMERE L'ANTICICLONE ATLANTICO A
LATITUDINI PIU' MERIDIONALI DETERMINANDO, IN TAL MODO, IL TILTING
VERSO SE DELL'ASSE DEL PROMONTORIO E CONSEGUENTEMENTE LA TRASLAZIONE
VERSO LE COSTE LIBICHE DEL CUT-OFF IONICO;
IL MINIMO MAROCCHINO INVECE SI MANTIENE BEN STABILE SULLA ZONA.
A D+2 IL PROMONTORIO ATLANTICO SI MANTIENE ATTIVO DALLA PENISOLA
IBERICA FINO AL MEDIO MEDITERRANEO, BLOCCANDO L'ESPANSIONE
MERIDIONALE DELL'AREA DEPRESSIONARIA CHE INVECE INTERESSA IL RESTO
DELLO SCENARIO, CON IL MINIMO ORIENTALE ANCORA SULLE COSTE
LIBICO-EGIZIANE E QUELLO OCCIDENTALE SEMPRE SUL MAROCCO.
DURANTE LA GIORNATA IL FLUSSO PRINCIPALE TENDE A SPINGERE VERSO
LEVANTE IL MINIMO ARABO, MENTRE INIZIA LA FASE DI COLMAMENTO DI
QUELLO MAROCCHINO.
-DIAGNOSI SINOTTICA SU AREA NAZIONALE:
UNA MODERATA TDA INTERESSA TUTTO IL SETTORE ADRIATICO SETTENTRIONALE,
MENTRE IL RESTO DEL TERRITORIO PRESENTA VALORI BARICI PIU' ALTI ANCHE
SE CON UNA DEBOLE CURVATURA CICLONICA.
LA PROGRESSIVA ESPANSIONE VERSO LEVANTE DELL'ANTICICLONE ATLANTICO
DETERMINA UN INVORTICAMENTO DELLA TDA CON SVILUPPO DI UN MINIMO
RELATIVO CHE SI POSIZIONA SULLE REGIONI CENTRALI NEL POMERIGGIO E SU
QUELLE MERIDIONALI NELLA SERATA/NOTTE, ED UN DECISO CONSOLIDAMENTO
DEL GEOPOTENZIALE SUL NORD E SU PARTE DEL CENTRO.
A D+1 IL MINIMO, INIZIALMENTE INTERESSANTE IL SETTORE IONICO, SI
SPOSTA VELOCEMENTE VERSO LE COSTE LIBICHE MENTRE IL CAMPO BARICO
CONTINUA AD INTENSIFICARSI SU TUTTA LA PENISOLA.
A D+2 L'AREA ANTICICLONICA E PRESENTE SU TUTTO IL TERRITORIO CON
CORRENTI NORDOCCIDENTALI AFFERENTI ARIA DELLE MEDIE LATITUDINI.
EVOLUZIONE PREVISTA PER LE PROSSIME 72 ORE:
-EVOLUZIONE PER IL GIORNO 20 FEBBRAIO 2017:
DEBOLI FENOMENI, A PREVALENTE CARATTERE DI ROVESCIO O TEMPORALE,
DALLA SERATA SU CALABRIA E SICILIA ORIENTALE.
NEBBIE DIFFUSE SULLA PIANURA PADANO-VENETA IN PARZIALE TEMPORANEO
DIRADAMENTO DURANTE LE ORE PIU' CALDE.
-EVOLUZIONE PER IL GIORNO 21 FEBBRAIO 2017:
INIZIALI DEBOLI PRECIPITAZIONI ANCORA A CARATTERE CONVETTIVO SU
SICILIA ORIENTALE E CALABRIA IONICA IN RAPIDO MIGLIORAMENTO
MATTUTINO;
ANCORA NEBBIE SULLE PIANURE E NELLE VALLATE SETTENTRIONALI IN
TEMPORANEO DISSOLVIMENTO DURANTE LE ORE CENTRALI DELLA GIORNATA;
FOSCHIE ANCHE DENSE SULLE AREE COSTIERE CENTRALI AL PRIMO MATTINO ED
IN NOTTATA.
-EVOLUZIONE PER IL GIORNO 22 FEBBRAIO 2017:
CONDIZIONI DI BEL TEMPO ANCHE SE CON NUVOLOSITA' BASSA IN AUMENTO
SULLE REGIONI TIRRENICHE.
ANCORA NEBBIE IN VALPADANA AL MATTINO E DOPO IL TRAMONTO.

C.N.M.C.A.