Analisi tecnica

Commento sinottico su situazione e previsione meteorologica fino a tre giorni.
Viene emesso ogni giorno alle 08:30 UTC.

ANALISI GENERALE FINO ALLE ORE 24:00 DEL 20/09/18:
-DIAGNOSI SINOTTICA SU SCENARIO EUROPEO:
IL FLUSSO PERTURBATO PRINCIPALE SCORRE AL DISOPRA DEL 50° PARALLELO
N, DELIMITANDO PIU' A NORD L'ESTESA AREA DEPRESSIONARIA ARTICA, NELLA
QUALE SI INDIVIDUANO DUE MINIMI:
IL PRIMO A RIDOSSO DELLE ISOLE BRITANNICHE ED IL SECONDO CHE
INFLUENZA L'AREA SCANDINAVA CENTROCCIDENTALE.
A LATITUDINI PIU' MERIDIONALI E' PRESENTE UN VASTO CAMPO
ANTICICLONICO, SVILUPPANDO ANCHE UN PROMONTORIO TRA LA BIELORUSSIA E
LA FINLANDIA;
L'AREA DI ALTA PRESSIONE, PERO', SUBISCE IL TRANSITO DI ARIA FRESCA
IN QUOTA PER LA PRESENZA DI MODESTI CAVI D'ONDA SUL SETTORE CENTRALE,
DETERMINANDO COSI' LA FORMAZIONE SUL MEDITERRANEO OCCIDENTALE, TRA LE
DUE ISOLE MAGGIORI ITALIANE, DI UN MINIMO RELATIVO DAL QUALE SI E'
ORIGINATA UNA MEDICANE;
PIU' AD EST STANZIA UNA MODESTA ULL, CENTRATA SULLA TURCHIA
OCCIDENTALE.
PER FINE SCADENZA LA SACCATURA INGLESE TRASLA VERSO LEVANTE, COSI'
COME QUELLA SCANDINAVA CHE ERODE IL PROMONTORIO NORDORIENTALE,
RIUSCENDO AD INFLUENZARE ANCHE IL SETTORE FINLANDESE, MENTRE PIU' A
SUD LE SITUAZIONE RIMANE SOSTANZIALMENTE STAZIONARIA A D+1 SI
INDEBOLISCE ULTERIORMENTE IL CAMPO BARICO SUL SETTORE CENTRALE
EUROPEO PER IL TRANSITO DELLA SACCATURA NORD ATLANTICA ALLA QUALE E'
ASSOCIATO UN SISTEMA FRONTALE FREDDO CHE INIZIERA' AD INTERESSARE
MARGINALMENTE E PER FINE SCADENZA, IL SETTORE NORD ORIENTALE
ITALIANO;
CONTESTUALMENTE IL MINIMO RELATIVO PRESENTE SUL SETTORE CENTRALE DEL
MEDITERRANEO, TENDE GRADUALMENTE A COLMARSI MUOVENDOSI VERSO SW.
A D+2 RAPIDA TRASLAZIONE VERSO LEVANTE DELLA SACCATURA
SOPRAMENZIONATA E RIPRESA DEL GEOPOTENZIALE SU GRAN PARTE DEL SETTORE
CENTROCCIDENTALE EUROPEO, SEPPUR CON DECISA INTENSIFICAZIONE DEL
FLUSSO IN QUOTA NORDOCCIDENTALE DALLE ISOLE BRITANNICHE, FINO
ALL'AREA ALPINA.
-DIAGNOSI SINOTTICA SU AREA NAZIONALE:
IL CAMPO DI PRESSIONI SUBISCE HA UN CEDIMENTO AL CENTRO-SUD DOVE IL
MINIMO, ALIMENTATO DA INFILTRAZIONI FREDDE IN QUOTA, CONTINUA A
PROVOCARE FORTI CONDIZIONI DI INSTABILITA' ATMOSFERICA TRA LE DUE
ISOLE MAGGIORI, MAGGIORMENTE ACCENTUATE DALLO STATO CALDO DEL MARE.
A D+1 ANCORA PERSISTENTE L'AZIONE DEL MINIMO AL SUD, CHE DALLA
SECONDA PARTE DELLA GIORNATA TENDERA' A MUOVERSI VERSO SW, COLMANDOSI
GRADUALMENTE;
CONTESTUALMENTE, DA FINE GIORNATA, IL TRANSITO OLTRALPE DELLA
SACCATURA NORD ATLANTICA, CONDIZIONERA' IL TRIVENETO CON DEBOLE
FENOMENOLOGIA PREFRONTALE SUI RILIEVI ALPINI MAGGIORI.
A D+2 CONDIZIONI MARCATAMENTE INSTABILI SUL TRIVENETO PER L'INGRESSO
DI ARIA PIU' FREDDA LEGATA AL TRANSITO VERSO LEVANTE DELLA PARTE
TERMINALE DELLA SACCATURA ATLANTICA;
GEOPOTENZIALE IN GRADUALE RIPRESA ALTROVE CON INSTABILITA' IN DECISA
ATTENUAZIONE SULL'AREA TIRRENICA CENTROMERIDIONALE.
EVOLUZIONE PREVISTA PER LE PROSSIME 72 ORE:
-EVOLUZIONE PER IL GIORNO 20 SETTEMBRE 2018:
FENOMENI CONVETTIVI DIFFUSI E DI FORTE INTENSITA' SULLA SARDEGNA;
NUBI COMPATTE CON PRECIPITAZIONI A PREVALENTE CARATTERE DI ROVESCIO O
TEMPORALE ATTESE FINO ALLA SERA ANCHE SU REGIONI CENTROMERIDIONALI E
SICILIA, LOCALMENTE ANCHE INTENSE TRA MATTINA E POMERIGGIO
SULL'ISOLA;
VENTILAZIONE DA MODERATA A LOCALMENTE FORTE MEDIAMENTE SETTENTRIONALE
SULLA SARDEGNA.
-EVOLUZIONE PER IL GIORNO 21 SETTEMBRE 2018:
ANCORA ROVESCI E TEMPORALI DA SPARSI A DIFFUSI SULLA SARDEGNA, PIU'
FREQUENTI E CONCENTRATI NELLA PRIMA PARTE DELLA GIORNATA SUL SETTORE
ORIENTALE, MA IN RIDUZIONE DALLA SERATA;
SI AMPLIFICANO LE CONDIZIONI DI INSTABILITA' SULLA SICILIA CON
FENOMENOLOGIA CONVETTIVA LOCALMENTE ANCHE INTENSA, MENTRE
PRECIPITAZIONI TEMPORALESCHE SPARSE INTERESSERANNO TRA TARDA
MATTINATA E POMERIGGIO LAZIO, ABRUZZO E MERIDIONE PENINSULARE.
NELLA SERA ATTESE LE PRIME, DEBOLI PRECIPITAZIONI SUI RILIEVI ALPINI
CONFINALI.
VENTILAZIONE MODERATA ORIENTALE SULLA SARDEGNA E MERIDIONALE SULLA
SICILIA CON TEMPORANEI RINFORZI FINO A SERA.
-EVOLUZIONE PER IL GIORNO 22 SETTEMBRE 2018:
RESIDUA INSTABILITA' TRA LE DUE ISOLE MAGGIORI E SULLA CALABRIA CON
DEBOLISSIMI FENOMENI ASSOCIATI, IN ESAURIMENTO DAL TARDO POMERIGGIO;
NUOVA FENOMENOLOGIA CONVETTIVA ATTESA DAL MATTINO SUL TRIVENETO CON
TEMPORALI INTENSI CHE INTERESSERANNO IL SETTORE FRIULANO;
CONDIZIONI STABILI ALTROVE.

C.N.M.C.A.