Uno sguardo alle prossime settimane, Periodo: 30 Gennaio - 27 Febbraio 2023 (EMISSIONE: Venerdì 27/01/2023 – PROSSIMA EMISSIONE Venerdì 3/02/2023)

Il carattere caotico dell’atmosfera comporta che le previsioni meteorologiche con indicazioni di dettaglio sull’evoluzione del tempo in singole località (previsioni di tipo classico), possano estendersi temporalmente solo a pochi giorni; oltre tale termine la previsione risulta inaffidabile. Le previsioni a lunga scadenza costituiscono l’ultima frontiera della meteorologia nel settore delle previsioni operative. Sono il risultato di una filiera articolata di processi che sono resi possibili grazie all’impiego di potenti calcolatori elettronici, di complessi modelli fisico-matematici che simulano più volte contemporaneamente (ensemble) il comportamento del Sistema atmosfera-oceano, ma anche dell’elaborazione di un massiccio flusso di dati meteo-marini. Infine, l’esperienza e l’interpretazione dell’uomo, in termini meteo-climatologici, gioca un ruolo altrettanto importante. Tuttavia, le previsioni a lungo termine sono molto diverse da quelle di tipo classico, in termini di dettaglio e di affidabilità, in quanto non forniscono l’evoluzione del tempo in singole località e/o in specifici istanti del giorno. Forniscono invece delle indicazioni probabilistiche dell’eventuale scostamento di un parametro meteo, in un determinato periodo, rispetto ai valori medi climatologici. Le previsioni che seguono rappresentano quindi delle tendenze dell’andamento atmosferico atteso e, pertanto, esprimono delle indicazioni di massima di ciò che possiamo ragionevolmente aspettarci nel periodo e nell’area indicata. Tuttavia rappresentano un valido strumento per intravedere con largo anticipo eventi estremi tipo intense ondate di freddo o caldo, o situazioni alluvionali. (Prossima emissione, Venerdì 03 Febbraio 2023).

30 Gennaio - 5 Febbraio 2023

Nella prima settimana si osserva una anomalia positiva della pressione con presenza di un regime mediamente nordoccidentale, caratterizzato da correnti abbastanza asciutte. Conseguentemente le precipitazioni, con buona probabilità, saranno al di sotto della media del periodo su gran parte del paese; le temperature permarranno ancora inferiori ai range tipici al sud, mentre torneranno nelle medie tipiche al centro-nord, anche con qualche grado in più atteso sulle regioni nordoccidentali e sulla Sardegna.

6 - 12 Febbraio 2023

Nella seconda settimana il modello climatologico continua a mostrare condizioni di pressione relativamente elevata, seppur con una circolazione più occidentale, caratterizzata quindi da masse d’aria più umide e temperate. In tale contesto le precipitazioni torneranno in linea con i valori tipici del periodo al nord e sulle regioni ioniche, mentre permarranno ancora al di sotto al centro ed al meridione tirrenico. Le temperature inizieranno a risalire un po’ ovunque con valori generalmente al di sopra di quelli attesi nel periodo.

13 - 20 Febbraio 2023

Nella terza settimana si attenua parzialmente l’anomalia positiva di pressione con ritorno dei valori precipitativi in linea con la media climatologica del periodo; ancora temperature più elevate rispetto alle medie tipiche di metà febbraio, ma con un segnale meno accentuato rispetto alla settimana precedente.

21 - 27 Febbraio 2023

Nella quarta settimana caratterizza da una maggiore incertezza del modello climatologico, non si evincono particolari anomalie delle precipitazioni rispetto alle medie attese; continua il segnale di un trend al rialzo per le temperature, seppur decisamente meno accentuato al meridione.