Bollettino mensile Settembre 2014

Il mese di Settembre 2014 è stato caratterizzato da una forte variabilità con condizioni di tempo perturbato intervallate da brevi periodi di tempo stabile e soleggiato. La persistenza nei bassi strati di aria calda ed umida associata alle ripetute intrusioni di aria fredda in quota hanno dato origine nel corso del mese a precipitazioni diffuse a prevalente carattere temporalesco. Le precipitazioni sono risultate più consistenti sulle regioni centrali e meridionali del settore adriatico, dove, localmente, sono stati registrati quantitativi ben al di sopra della media del periodo e su due località sono stati rilevati i valori estremi delle serie storiche dei quantitativi delle precipitazioni cumulate.
Le medie mensili delle temperature massime hanno assunto valori leggermente più bassi di quelli tipici del periodo su gran parte delle regioni meridionali e  sulle regioni del settore adriatico mentre su Sardegna, Sicilia e lungo le coste tirreniche i valori sono risultati ben al di sopra della media  (riferimento climatico 1961-1990). Le medie mensili delle temperature minime sono invece risultate complessivamente più calde della normale variabilità climatica del periodo, in particolare sulla Sardegna, sulle regioni tirreniche e sulle regioni meridionali.
Le precipitazioni a carattere temporalesco hanno determinato il superamento di quattro record di precipitazione cumulata: due mensili e due giornalieri. Nella stazione A.M. di Monte S. Angelo (FG) sono stati registrati il record giornaliero di 167.2 mm, nella giornata del 03/09/2014, e il record mensile di 479.3 mm mentre nella stazione ENAV di Pescara(PE) sono stati rilevati il record giornaliero di 197.0 mm, nella giornata del 02/09/2014, e il record mensile di 247.0 mm.

 

Clicca per visualizzare interamente il bollettino mensile

 

 

A cura del Servizio Climatologia del CNMCA