Cooperazione internazionale: meteoam.it si arricchisce di una nuova sezione

Tra pochi giorni sul portale del Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare saranno disponibili delle nuove pagine interamente dedicate a programmi operativi cui partecipa il Servizio Meteorologico nell’ambito dei propri e molteplici compiti istituzionali.

A questa nuova area web si giungerà attraverso uno dei riquadri sulla sinistra della nostra home page da cui si accederà ad una sezione completamente nuova, dalla quale sarà comunque possibile accedere ai servizi principali del nostro web, quali le previsioni su tutti i comuni Italiani e la previsione di fenomeni intensi.
Insieme alle informazioni dedicate ai programmi SAF (applicazioni satellitari per l’idrologia e la gestione delle risorse idriche) e DCPC (raccolta e produzione dati), troverà spazio la novità principale di questa sezione, ovvero, un’offerta di informazioni che deriva dalla candidatura dell’Italia, attraverso il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare, quale Centro Meteorologico Regionale Specializzato (RSMC) per le “previsioni numeriche deterministiche ad area limitata” e per le “previsioni numeriche di tipo ensemble ad area limitata”. In particolare, tale funzione sarà assolta dal COMet (Centro Operativo per la Meteorologia) di Pratica di Mare, che per completare il processo di designazione quale WMO – “Regional Specialised Meteorological Centre”, dovrà rispettare alcuni requisiti. Tra questi, è prevista la capacità di diffondere, attraverso un sito pubblico, un sottoinsieme della propria produzione di previsione numerica, informazioni alle quali si potrà accedere proprio da queste nuove pagine.

La cooperazione internazionale del Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare avviene principalmente all’interno di programmi di organizzazioni sovranazionali, prime tra tutte l’Organizzazione Meteorologica Mondiale, ICAO, EUMETSAT ed ECMWF, il Centro Europeo per le Previsioni a Medio termine.

 

Categorie News: