IL C.O.MET. DIVENTA METEOROLOGICAL WATCH OFFICE (MWO) AI SENSI ICAO

Fir

 

Il Centro Operativo per la Meteorologia (C.O.MET.) di Pratica di Mare diventa un Ufficio di Veglia Meteorologica ai sensi dell’Organizzazione Internazionale per l’Aviazione Civile (ICAO).
Dal 15 febbraio 2016 il Centro Operativo per la Meteorologia di Pratica di Mare ha assunto il ruolo di Ufficio di Veglia Meteorologia ai sensi ICAO sulle FIR di Roma e Brindisi, nonché quello di Ente preposto all’emissione delle previsioni di Aerodromo (TAF) e del supporto aeronautico su 15 aeroporti compresi nelle due FIR divenute di competenza.
La riorganizzazione del comparto meteo di Forza Armata ha previsto la realizzazione di due Meteorological Watch Office ai sensi ICAO a partire dall’unico esistente prima della riorganizzazione, il 1° CMR di Milano Linate. La transizione è avvenuta con una certa gradualità lasciando inizialmente tutte le competenze dell’ex 1° CMR alla Sezione distaccata a Milano Linate dell’Ufficio Meteorologico del Comando Operativo delle Forze Aeree (COAMet).  Dallo scorso 15 febbraio tale Sezione svolge le competenze di MWO sulla FIR di Milano, mentre il COMET è responsabile per le FIR di Roma e Brindisi.

I compiti principali di un MWO, sanciti nell’annesso 3 ICAO (raccomandazioni per i servizi meteorologici per la navigazione aerea internazionale) e recepiti nel nostro Paese dai regolamenti ENAC e Direttive di Forza Armata, sono essenzialmente:

  • monitorare con continuità le condizioni meteorologiche che possono influenzare le operazioni di volo all’interno dell’area di propria responsabilità;
  • preparare e diffondere secondo gli standard ICAO gli avvisi di sicurezza  SIGMET ed AIRMET ed altre informazioni relative all’area di propria responsabilità;
  • accentrare i messaggi dei riporti di volo di fenomeni pericolosi (SPECIAL AIREP) per inoltrarli sul circuito internazionale e provvedere all’emissione di avvisi di sicurezza pertinenti;
  • fornire agli Enti ATS (Air Traffic Services) associati i SIGMET ed AIRMET e, se richiesto, altre informazioni meteorologiche;
  • fornire all’ACC/FIC (Area Control Centre/Flight Information Centre) associato, le informazioni ricevute su attività vulcaniche pre-eruttive, eruzioni vulcaniche e nubi di cenere vulcanica, per le quali non sia già stato emesso un SIGMET, come convenuto con i fornitori dei servizi ATS, ed al Centro Avvisi di Cenere Vulcanica (VAAC) di Tolosa, competente per area geografica;
  • preparare ulteriori prodotti di assistenza, in ambito nazionale, tra i quali rientrano le carte di previsione di area per i bassi livelli di volo denominate “LL-SIGWX” (a cura del COAMet).

postazioneIl COMET è un Ente del Comando Squadra Aerea alle dirette dipendenze della 9^ Brigata Aerea “Intelligence, Surveillance, Target Acquisition and Reconnaissance - Electronic Warfare” (ISTAR-EW), presso il sedime aeroportuale di Pratica di Mare, ed è l’articolazione operativa del Servizio Meteorologico dell’Aeronautica. Fornisce il supporto ad enti e reparti della Difesa e ad altre Amministrazioni dello Stato (sulla base di accordi o convenzioni), nonché alla NATO, all’Unione Europea ed ai singoli partner internazionali.

 

 

Categorie News: