Incontro con il Centro Europeo per le Previsioni a Medio Termine

L’ECMWF è una Organizzazione Intergovernativa indipendente, con sede a Reading (UK) supportata da 34 Stati membri, tra i quali l’Italia è uno dei principali contributori. L’ECMWF è  il Centro leader mondiale nel settore delle previsioni meteorologiche a medio temine (fino a due settimane) su scala planetaria e il suo ruolo è quello di mettere a disposizione dei paesi membri sia i modelli di previsione, ma anche di sviluppare software, sistemi e tools di ausilio operativo e di ricerca.

L’incontro, che normalmente si tiene con una periodicità biennale, ha avuto lo scopo di rendere partecipi tutti gli utenti italiani delle ultime innovative implementazioni nel campo della modellistica numerica, dell’ingegneria del Supercalcolo impiegato (46° posto dei supercomputer più potenti al mondo), dei tools e software sviluppati come ausilio ai previsori meteorologici che ne fanno uso, nonché alla gestione dei dati di archivio con le criticità associate. Inoltre sono stati presentati nuovi programmi di sviluppo che avranno un impatto operativo nel corso dei prossimi anni.

Data la rilevanza dell’evento a livello nazionale, è stato organizzato un sistema di videoconferenza gestito dal Centro Europeo, per mezzo del quale sono riusciti a partecipare all’incontro numerosi centri funzionali regionali della Protezione Civile ed alcune ARPA (Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Val d’Aosta, Piemonte), nonché la sala operativa del Centro funzionale centrale di Roma del Dipartimento della Protezione Civile. Presenti al COMet, oltre l’Aeronautica Militare, anche rappresentanti della Protezione Civile sia del Centro funzionale centrale di Roma che del Centro Funzionale della Campania, rappresentanti dell’ARPA Sardegna, e del Centro Italiano Ricerche Aerospaziali (CIRA).

Il meeting si è aperto con il saluto del Comandante del COMet, Colonnello Stefano Bianca, ed è poi continuato con due interventi da parte del personale del Cento Europeo in visita, in particolare del dott. Enrico Fucile, capo Team del settore Osservazioni e della dott.ssa Irina Sandu, Capo Team del Dipartimento di “Ricerca per gli aspetti legati alla fisica del modello di previsione”. A seguito ci sono state due presentazioni da parte di personale del COMet, finalizzate a descrivere il sistema di Previsione in ambito Aeronautica Militare e l’analisi di casi studio per verificare il comportamento del modello di previsioni del ECMWF in particolari situazioni meteorologiche.  Le discussioni al termine di ogni presentazione sono state un momento  di confronto indispensabile per migliorare le modalità di impiego dei prodotti del ECMWF da parte degli utenti e  per avanzare eventuali dubbi e richieste al Centro Europeo da parte di tutti utenti presenti in sala ed in collegamento virtuale.

Il COMET è un Ente del Comando Squadra Aerea alle dirette dipendenze della 9^ Brigata Aerea “Intelligence, Surveillance, Target Acquisition and Reconnaissance - Electronic Warfare” (ISTAR-EW), presso il sedime aeroportuale di Pratica di Mare, ed è l’articolazione operativa del Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare. Fornisce il supporto ad enti e Reparti della Difesa e ad altre Amministrazioni dello Stato (sulla base di accordi o convenzioni), nonché alla NATO, all’Unione Europea ed ai singoli partner internazionali.

Categorie News: