I temporali dallo spazio

La nube più imponente e suggestiva, ma anche la più pericolosa, è sicuramente il cumulonembo, che si sviluppa in altezza per tutta la colonna d’aria troposferica (alle nostre latitudini sino a 10-12 km di altezza).
 

Uno sguardo alle prossime settimane, 23 agosto - 20 settembre 2013

 


Le correnti in quota si dispongono principalmente da nord-ovest determinando il transito di una perturbazione atlantica nel prossimo fine settimana, che risulterà causa di marcata instabilità anche per gran parte della settimana successiva, fino a ridosso del termine del mese di agosto, specie sulle regioni settentrionali e sulle aree interne di quelle centro-meridionali.

Uno sguardo alle prossime settimane, 16 agosto - 13 settembre 2013

La presenza dell’anticlone delle Azzorre manterrà per il prossimo fine settimana ancora condizioni di generale stabilità con temperature elevate ma conformi alla norma stagionale. A parte una perturbazione di passaggio all’inizio della terza decade le condizioni si manterranno tipicamente estive fino a metà settembre.

Bollettino mensile luglio 2013

Nel suo complesso, e con riferimento ai valori medi del trentennio 1961-’90, il mese di Luglio 2013 si presenta con temperature tendenzialmente più elevate su gran parte del territorio nazionale, e più marcatamente al Nord. Le precipitazioni sono state, invece, più abbondanti al Sud e sul versante tirrenico.

Uno sguardo alle prossime settimane, 10 agosto - 10 settembre 2013

Dopo un miglioramento generale, i giorni che precedono ferragosto vedranno il passaggio di una perturbazione che apporterà fenomeni temporaleschi specie al Settentrione e regioni centrali adriatiche, ed un abbassamento delle temperature su tutte le regioni; sebbene ancora moderatamente instabile al nord sino alla fine della seconda decade, su tutte le altre regioni il tempo rimarrà stabile e soleggiato con un caldo estivo nella media del periodo; ad inizio settembre probabile peggioramento.

Uno sguardo alle prossime settimane, 2 agosto - 1 settembre 2013

Dopo una  iniziale fase di caldo torrido, dovuta alla seconda e probabilmente ultima ondata di calore della stagione, il mese di agosto proseguirà con l’ingresso di correnti nord-occidentali decisamente più fresche e gradevoli. Il passaggio dalla fase di caldo intenso al regime più fresco avverrà intorno al 10 di agosto.

Uno sguardo alle prossime settimane, 12 luglio - 11 agosto 2013

Dalla giornata odierna fino alla prima parte dell’ultima decade del mese l’indebolimento dell’anticiclone atlantico ed il suo successivo posizionamento a latitudini più elevate favorirà un flusso prevalentemente nord-occidentale sul nostro territorio. Ciò garantirà un periodo generalmente stabile con discreto soleggiamento sulle regioni tirreniche ed isole maggiori, più instabile invece su quelle adriatiche, dove non si escludono periodi di maltempo, seppur limitati all’arco di una giornata.