Albenga: Il Servizio Meteo A.M. alla Notte dei Ricercatori

La “Notte dei Ricercatori” è un’iniziativa promossa dalla Commissione Europea a partire dal 2005 che ogni anno coinvolge istituzioni di ricerca in tutti i paesi europei. La manifestazione, che quest’anno ha ricevuto anche  il patrocinio del Ministero della Difesa, ha coinvolto 350 città europee di cui 22 sul territorio nazionale. Scopo della manifestazione, occasione di incontro tra ricercatori e cittadini, è stato quello di diffondere la cultura scientifica e le attività connesse con la ricerca in un contesto davvero stimolante ed informale attraverso esperimenti, dimostrazioni, mostre, conferenze e seminari divulgativi.

Il principio cardine della ricerca scientifica, ovvero l’osservazione, ha trovato atto in Albenga dove, all’interno di spazi connotati da forte rilevanza sociale e simbolica, come il Giardino Letterario Delfino e il centro storico della città stessa sono stati affrontati temi con particolare riferimento al clima, alle osservazioni ed alle previsioni meteo ed al relativo impatto dei fenomeni meteorologici sul territorio. Proprio in tale ambito, è stata richiesta la partecipazione dell’Aeronautica Militare che ha fornito la presenza sia di apparecchiature mobili  di osservazione, nel caso specifico la TACMET, sia di personale all’uopo preposto con l’obiettivo di arrivare alla conoscenza attraverso un percorso sperimentale in grado di incuriosire, stupire ed avvicinare i giovani studenti delle scuole savonesi e la popolazione locale.

L’evento svoltosi in Albenga nella giornata del 25 settembre 2015 ha avuto il suo svolgimento in momenti ben distinti. In mattinata il personale AM ( Ten Col Daniele MOCIO, Lgt Giovanni FARALDO, 1°M.LLO Luigi BOMPANE),  ha fatto visita presso il locale Liceo Scientifico con posizionamento della TACMET presso la struttura sportiva dell’istituto e relativa illustrazione dell’apparecchiatura stessa sia agli studenti che al corpo insegnante tutto. Tale iniziativa, che ha destato una attenzione davvero particolare nei presenti, è stata preceduta da una conferenza con tema “le osservazioni e le previsioni meteo sia in ambito Aeronautica Militare che per la popolazione civile”.

Dal pomeriggio la TACMET è stata rilocata presso la piazza principale del centro cittadino con grande partecipazione dei visitatori che hanno avuto modo di osservare e sperimentare il funzionamento dell’apparecchiatura stessa. In serata, grazie all’importante contributo della locale Associazione Arma Aeronautica, si è svolto l’incontro denominato “CIAK SI GIRA” evento ideato allo scopo di far conoscere come è strutturata, presentata e divulgata una previsione meteo utilizzando un linguaggio capace di arrivare nelle case degli italiani.

La partecipazione dell’Aeronautica Militare a tale giornata ha ricevuto il plauso e l’apprezzamento sia del pubblico presente che dell’ Organizzazione dell’Evento. Lo scopo prefissato, decisamente raggiunto, è riuscito ad evidenziare ciò che il Professore Alexis Carrel, premio Nobel per la Medicina nel 1912, sosteneva ovvero “….molta osservazione e poco ragionamento conducono alla verità; molto ragionamento e poca osservazione inducono all’errore….”.

Categorie News: