Como

COMO

(CO)

225 m.s.l.m

 
 

CRONOLOGIA

1881

Inizio delle osservazioni per la Società Meteorologica Italiana

17.04.1907

Inserimento dell’Osservatorio nell’elenco delle stazioni dell’Ufficio Centrale

07.11.1938

Attivazione della stazione del Servizio Meteorologico dell’Aeronautica

08.09.1943

Interruzione delle osservazioni

26.06.1945

Riattivazione della stazione

31.12.1949

Chiusura della stazione

 

                                                 Il triangolo lariano con le stazioni meteo

                                             Como con l’ubicazione delle stazioni meteo

DATI DI STAZIONE (1949)

Indicativo OMM

16074

Indicativo OACI

==

Stato attuale

Chiusa

Tipologia

Manuale

Operatività

1938-43; 1945-49

Altitudine s.l.m.

225

Latitudine Nord

45°48’265”

Longitudine Est

09°05’09”

Comune

Como

Località

Como

Ubicazione

Scuola “Castellini”

Logistica

Un locale

Accessibilità

Stazione isolata. Accesso attraverso la scuola

Ambientazione

In città

Ostacoli

N.N.

Capannina

N.N.

Classe stazione

2^

Servizi espletati

S2

Orario servizio U.T.C.

03-18

Archivio

1945-47

 

NOTE

 

Il primo Osservatorio meteorologico fu impiantato a Como nel 1764 dal gesuita Giulio Cesare Gattoni, sulla torre che ora porta il suo nome e sulla quale intraprese esperimenti di fisica e meteorologia insieme ad Alessandro Volta, installandovi, nel 1768, il primo parafulmine italiano. Tuttavia le osservazioni regolari dei parametri meteorologici iniziarono nel 1881, con l’inclusione della stazione di Como nella rete della Società Meteorologica Italiana e l’inclusione dei dati climatologici nella “Rivista Meteorico-Agraria” edita dall’Ufficio Centrale di Meteorologia.

 

I dati dell’Osservatorio di Como furono inseriti ufficialmente nel bollettino meteorologico quotidiano dell’Ufficio Centrale dal 17 aprile 1907. La stazione era ubicata presso il Municipio di Como (coordinate 45°48’36”N, 9°05’07”E, altitudine 212 m). Dopo la prima Guerra Mondiale l’Osservatorio di Como rimase collegato alla rete degli Osservatori dell’Ufficio Idrografico, non risultando più tra quelli della rete dell’Ufficio Centrale e quindi non entrò successivamente a far parte della rete degli Osservatori afferenti all’Ufficio Presagi.

 

Nel 1935 fu attivata una stazione meteo presso l’idroscalo di Como, divenuto sede della scuola premilitare di volo. Il 7 novembre 1938, a seguito del trasferimento della scuola di volo in altra sede, fu aperta una nuova stazione meteo in Como città, presso la scuola Arti e Mestieri “ Castellini”, all’epoca ubicata presso il Palazzo degli Studi. La stazione sospese il servizio dopo l’8 settembre 1943.

 

La stazione fu riattivata il 26 giugno 1945, tuttavia persistenti difficoltà logistiche, dovute alla coesistenza della stazione meteo all’interno della scuola, ed in considerazione del fatto che le osservazioni erano di scarsa utilità per l’assistenza alla N.A., la stazione fu chiusa il 31 dicembre 1949. L’indicativo della stazione di Como (16074) fu poi riutilizzato per la stazione di Valcava.

 

 

La Torre Gattoni (Salentobrianza.it)

Il palazzo del Municipio (Lombardiabeniculturali)

 

                          Il Palazzo degli Studi con l’ubicazione della stazione meteo (Bing maps)