Falconara

FALCONARA

(AN)

15 m.s.l.m

 

CRONOLOGIA

01.03.1938

Apertura stazione meteo come stazione di 3^ classe (sussidiaria per l’aviazione)

08.09.1943

Sospensione servizio per eventi bellici

14.04.1945

Riattivazione della stazione meteo

27.07.1945

Sospensione attività

02.08.1947

Riapertura della stazione meteo del Servizio Meteorologico A.M.

18.10.1947

Chiusura della stazione, sostituita da quella di Jesi

18.12.1958

Apertura della stazione, in sostituzione di quella di Jesi

1974

Spostamento della stazione nella palazzina piloti su allarme

01.7.1978

La stazione è elevata a 1^ classe, in sostituzione della stazione di Ancona M. Cappuccini

01.07.1987

Chiusura stazione sinottica e transito all’ENAV.

1996

Spostamento della stazione presso la torre di controllo

 

L’Aeroporto di Falconara e l’ubicazione delle stazioni meteo

(in giallo quelle chiuse, in fucsia quella operativa, ora ENAV).

DATI DI STAZIONE (2011)

Indicativo OMM

16191

Indicativo OACI

LIPY

Stato attuale

Aperta (ENAV)

Tipologia

Semi-automatica

Operatività

1987-

Altitudine m.s.l.m.

15 m

Latitudine Nord

43°37’00”

Longitudine Est

13°21’37”

Comune

Falconara Marittima

Località

Castelferretti

Ubicazione

Torre di controllo

Logistica

N.N.

Accessibilità

Aeroporto civile

Ambientazione

Area aeroportuale

Ostacoli

Nessuno

Capannina

N.N.

Classe stazione

1^

Servizi espletati

S1-A2-SPECI

Orario servizio UTC

00-24

Archivio

88-

 

NOTE

L’aeroporto di Ancona-Falconara fu aperto il 30 ottobre 1932 per attività di volo civile e, nel giugno 1935 si inaugurò il collegamento aereo terrestre con Roma, operato dalla compagnia Ala Littoria, che proseguirà fino al 1940. Nel luglio 1939 fu intitolato a Danilo Barbicanti pilota di Ancona perito a Bolama nel corso della Crociera Atlantica del Sud del 1931. Nel 1940 l’aeroporto divenne militare e sede di una scuola di volo. Dopo l’armistizio passò sotto controllo tedesco fino al luglio 1944 quando fu occupato dall’aviazione alleata. Il sedime aeroportuale venne notevolmente ampliato e fu interessato da una intensa attività bellica soprattutto da parte della RAF inglese. Venne derequisito nell’aprile del 1946 ritornando alle dimensioni del 1943. Nei primi anni del dopoguerra il Ministero decise di riattivare solamente la pista per un uso civile. Un primo tentativo di riprendere i collegamenti aerei viene fatto dalla compagnia Transadriatica con la tratta Venezia-Ancona-Brindisi-Catania , ma ben presto i collegamenti vennero sospesi.

Nella seconda meta’ degli anni cinquanta fu previsto di ripristinare l’aeroporto per trasformarlo in una base NATO con l’impiego di aerei a getto: per questo motivo la pista fu sottoposta a grandi lavori per portarla allo standard necessario. In tale occasione venne anche spostata la stazione meteo da Jesi a Falconara. Decaduto il progetto della base NATO per Falconara rimase lo status di aeroporto militare aperto al traffico civile. Nella seconda metà degli anni ottanta il servizio di assistenza al volo è transitato all’ENAV.

 

La stazione meteo fu installata ed ufficialmente resa operativa dal 1 marzo 1938, come stazione sussidiaria per l’aviazione. Dopo l’8 settembre 1943 il servizio nazionale fu interrotto, mentre una stazione meteo risulta attiva sull’aeroporto, presumibilmente per esigenze belliche, almeno dal 14 aprile 1945 al 27 luglio 1945. Nell’ottica della ripresa delle attività dell’aeroporto come aeroporto civile la stazione meteo del Servizio Meteorologico A.M. viene riattivata il 2 agosto 1947, ma dopo pochi mesi nuovamente chiusa e trasferita sull’Aeroporto di Jesi. All’atto della chiusura delle attività a Jesi, la stazione fu nuovamente trasferita a Falconara come stazione di 3^ classe. Nel 1978, a seguito della chiusura dell’Osservatorio di Ancona Monte Cappuccini, la stazione di Falconara ha assunto le funzioni di stazione di 1^ classe ed inclusa nelle stazioni afferenti all’RBSN (Regional Basic Synoptic Network) ed al RBCN (Regional Basic Climatologica Service). Nel 1987, con il passaggio dell’Aeroporto di Falconara all’ENAV, anche la stazione meteo è transitata sotto la responsabilità dell’ENAV, automatizzata e successivamente (1996) trasferita presso la Torre di Controllo. Pur continuando a far parte della rete delle stazioni OMM, la stazione è stata depennata dalle liste del RBCN, e, dal 2005, anche dalle liste del RBSN, mantenendo tuttavia le funzioni di stazione di 1^classe.

DATI DI STAZIONE (1938)

Indicativo OMM

==

Indicativo OACI

== (o84)

Stato/operazioni

Chiusa

Tipologia

Manuale

Operatività

37-43;45;47

Altitudine s.l.m.

10 m

Latitudine Nord

43°37’00

Longitudine Est

13°22’00

Comune

Ancona

Località

Castelferretti

Ubicazione

N.N.

Logistica

N.N.

Accessibilità

Aeroporto militare

Ambientazione

Area aeroportuale

Ostacoli

Nessuno

Capannina

Su prato

Classe stazione

3^

Servizi espletati

A3 (A2 nel 1945)

Orario servizio UTC

03-18

(00-24 nel 1945)

Archivio

4/45-7/45

DATI DI STAZIONE (1959)

Indicativo OMM

16191

Indicativo OACI

==

Stato/operazioni

Chiusa

Tipologia

Manuale

Operatività

1958-1974

Altitudine s.l.m.

10 m

Latitudine Nord

43°37’40”

Longitudine Est

13°22’15”

Comune

Falconara Marittima

Località

Castelferretti

Ubicazione

Palazzina Dir.Lavori

Logistica

Un locale a pt

Accessibilità

Aeroporto militare

Ambientazione

Area aeroportuale

Ostacoli

Nessuno

Capannina

Su prato

Classe stazione

2^

Servizi espletati

S2-A3-VB

Orario servizio UTC

03-18

Archivio

1960-74

 

       Ubicazione della stazione meteo nella ex palazzina Direzione Lavori (Bing maps)

 

                         La ex palazzina Direzione Lavori (Street view)

DATI DI STAZIONE (1980)

Indicativo OMM

16191

Indicativo OACI

LIPY

Stato/operazioni

Chiusa

Tipologia

Manuale

Operatività

1974-1987

Altitudine s.l.m.

10 m

Latitudine Nord

43°37’31”

Longitudine Est

13°22’17”

Comune

Falconara Marittima

Località

Castelferretti

Ubicazione

Palazzina Piloti

Logistica

Un locale a pt

Accessibilità

Aeroporto militare

Ambientazione

Area aeroportuale

Ostacoli

Nessuno

Capannina

Su prato

Classe stazione

1^, RBSN, RBCN

Servizi espletati

S1-A2-SPECI-VIS-Q-PH-LIT-PRE-TA-CLIMAT-SUNDUR-SOLRA-RADSAMP

Orario servizio UTC

00-24

Archivio

1974-87

 

                      Ubicazione della stazione meteo presso la palazzina Piloti su allarme

 

 

                             La ex palazzina Piloti su allarme nel 1974 (archivio SVZ meteo)