Fosso Cupo

FOSSO CUPO (RM)

148 m.s.l.m

 

                                                                  CRONOLOGIA

1919

Inizio delle osservazioni da parte del personale della Marina Militare

1925

La stazione è nella lista delle stazioni semaforiche dell’Ufficio Presagi

01.09.1936

Data ufficiale di apertura della stazione per la rete meteo aeronautica

05.06.1944

Distruzione della stazione da parte dei tedeschi in ritirata.

01.06.1946

Riapertura della stazione in altro sito con la denominazione di Civitavecchia

 

Il Capo Linaro e Civitavecchia con l’ubicazione delle stazioni meteo

(in giallo le stazioni chiuse,in rosso quella operativa,)

 

 

                                     DATI DI STAZIONE (1936)

 

Indicativo OMM

== (FUC)

Indicativo OACI

==(r29)

Stato attuale

Chiusa

Tipologia

Manuale

Operatività

1936-1944

Altitudine s.l.m.

148 m

Latitudine Nord

42°03’22”

Longitudine Est

11°50’18”

Comune

S. Marinella

Località

Semaforo Fosso Cupo

Ubicazione

Nel semaforo R.M.

Logistica

N.N.

Accessibilità

Stazione isolata, 7 km da Civitavecchia

Ambientazione

Rurale sulla cima di una collina

Ostacoli

Nessuno

Capannina

N.N.

Classe stazione

2^-

Servizi espletati

S3**

Orario servizio UTC

09-18

Archivio

N.N.

 

NOTE

 

La stazione di Fosso Cupo fu installata nel 1919 presso il Semaforo della Regia Marina in località Fosso Cupo, in sostituzione della stazione di Civitavecchia, sempre della Regia Marina, afferente al Servizio Operativo Marittimo. La stazione faceva parte delle stazioni semaforiche che inviavano quotidianamente le osservazioni all’Ufficio Presagi e che dal 1928 contribuivano alle osservazioni per le previsioni per la navigazione marittima. Nel 1936 fu inclusa ufficialmente nella rete del Servizio meteorologico dell’Aeronautica, come stazione ausiliaria (2^ classe). Nel 1939 la stazione risulta anche attiva come stazione sussidiaria per l’aviazione, con l’indicativo r29. La stazione continuò le osservazioni meteorologiche anche dopo l’8 settembre 1943 fino a quando il semaforo fu distrutto nel 1944 dai tedeschi in ritirata. Il semaforo non è stato ricostruito, anche se l’area è rimasta al demanio militare. Oggi non resta più traccia dell’edificio. Dopo la guerra, nel 1946, la stazione meteo fu riaperta a Civitavecchia città e ridenominata “Civitavecchia”.

 

           L’area, ora incolta, ove sorgeva il Semaforo di Fosso Cupo (Pagano 2011)

 

                 La città ed il porto di Civitavecchia dal Semaforo di Fosso cupo (Pagano 2011)