Puntisella

POLA - Puntisella

(PL)

4 m.s.l.m

 

CRONOLOGIA

1925

Apertura della stazione meteo

20.05.1931

Elevazione della stazione a 2^ classe in sostituzione dell’Osservatorio di Pola

15.03.1936

Elevazione della stazione a 1^ classe

08.0.1943

Sospensione del servizio

 

La rada di Pola  con l’ubicazione delle stazioni meteo storiche. In rosso le altre strutture aeronautiche

 

L’area dell’idroscalo di Puntisella

DATI DI STAZIONE (1936)

Indicativo  OMM

==313

Indicativo OACI

==T13

Stato attuale

Chiusa

Tipologia

Manuale

Operatività

1931

Altitudine s.l.m.

4

Latitudine Nord

44°54’08”

Longitudine Est

13°48’38’

Comune

Pola

Località

Puntisella

Ubicazione

Idroscalo

Logistica

N.N.

Accessibilità

Stazione isolata

Ambientazione

In riva al mare

Ostacoli

N.N.

Capannina

N.N.  

Classe stazione

1^

Servizi espletati

S2-A1*

Orario servizio U.T.C.

04-18

Archivio

N.N.

                                              

 NOTE

L’idroscalo di Puntisella, fu impiantato nel 1915 quale base per  gli idrovolanti della marina austroungarica in sostituzione del vecchio idroscalo sito sull’isola di S. Caterina, che pii diverrà l’idroscalo civile di Pola. A guerra finita l’idroscalo fu occupato dall’esercito italiano, fino al 1922 dopo di che il complesso divenne una scuola di volo per l’aeronautica della Marina italiana. Con la costituzione della Regia Aeronautica, l’idroscalo passò sotto la giurisdizione aeronautica, continuando ad ospitare la Scuola Centrale di pilotaggio per idrovolanti. Il 1 giugno 1931 sull'idroscalo di Puntisella fu costituito il 30° Stormo da Bombardamento Marittimo diventato poi, nel 1936, Bombardamento Terrestre e trasferito sulla base di Forlì dal 1 luglio 1936. Il 1 giugno 1940 la scuola fu trasformata in Scuola di addestramento di 2° periodo.

Dopo la Seconda guerra mondiale l’area fu dismessa e l’idroscalo di Puntisella diventò quindi sede della Scuola di addestramento idro di 1° periodo e dal 1 giugno 1940 di Scuola di addestramento di 2° periodo.

 

La stazione meteorologica di Pola-Puntisella fu aperta già nel 1925 quale stazione per le “rotte aeree”, con osservazioni quattro volte al giorno d’inverno (06-14) e sei d’estate (04-18) ed indicativo 51.  Con la riorganizzazione del Servizio meteorologico, nel 1931, la stazione fu elevata a 2^ classe (con orario 4-16, indicativo 59), sostituendo l’Osservatorio di Pola, quale stazione di riferimento della città, mentre il Semaforo di Musile mantenne le funzioni di osservazione per gli avvisi di tempesta.  Dal 15 marzo 1936 la stazione fu elevata a 1^ classe  (orario 4-18, 6 osservazioni sinottiche al giorno, aeronautiche ogni mezz’ora). La stazione sospese le osservazioni l’8 settembre 1943. Dopo la seconda guerra mondiale Pola e l’Istria vennero assegnate alla Iugoslavia e dopo il 1991 alla Croazia. A Pola esiste attualmente una stazione del Servizio Idrometeorologico croato (DHMZ) presso l’aeroporto di Altura (14307).

 

Immagini dell’idroscalo di Puntisella (ccpl)

 

Quanto resta dell’idroscalo (panoramio)