Fenomeni Intensi

Nessun Fenomeno Intenso

Tempo In Atto Per Parametri

Le sezioni in questione permettono di visualizzare la plottatura delle osservazioni meteorologiche separate per parametri riguardanti l’ultimo bollettino meteo disponibile. In ogni tool-tip che compare puntando il mouse su una stazione meteorologica si potrà leggere l’orario della osservazione di riferimento.

TEMPERATURA

sono plottati sulla cartina dell’Italia per ogni stazione meteorologica i valori di temperatura misurata. Il valore compare:

  • di colore bianco se compreso tra la minima media mensile decadale e la massima media mensile decadale della stazione meteo di riferimento; -
  • di colore azzurro se inferiore alla minima media mensile decadale;
  • di colore arancio se superiore alla massima media mensile decadale.

Cliccando sulla singola stazione compare una descrizione dell’ubicazione della stazione stessa ed un grafico in cui sono plottati i valori di temperatura misurata degli ultimi tre giorni comparato ai valori di minima media mensile decadale e massima media mensile decadale. È da considerare che non tutte le stazioni meteorologiche effettuano orario continuativo 24 ore su 24; pertanto alcuni grafici presentano discontinuità nella plottatura dei valori della temperatura misurata.

I valori di medie mensili sono riferiti al trentennio 1971-2000.
Per ulteriori informazioni consultare l’atlante climatico alla pagina:
http://clima.meteoam.it/atlanteClimatico.php

TEMPERATURA PERCEPITA

Nell'ambito della meteorologia e in alcune discipline affini alla medicina (come la fisiologia) viene definita la cosiddetta temperatura percepita, ossia la sensazione di "caldo" o di "freddo" che viene avvertita; essa è dovuta non solo alla temperatura effettiva, ma anche ad altre condizioni ambientali. Per esempio l'umidità dell'aria può aumentare la sensazione di caldo, mentre il vento può aumentare la sensazione di freddo. La ragione per cui l'umidità dell'aria può aumentare il disagio correlato alla sensazione di caldo è che un contenuto maggiore di vapore acqueo nell'aria rende meno agevole l'evaporazione di acqua contenuta nel sudore, processo fondamentale per il corpo umano per liberare calore in eccesso. Invece, la ragione per cui il vento può aumentare il disagio correlato alla sensazione di freddo è che esso aumenta la velocità con cui il corpo disperde calore.
Per misurare il disagio legato a condizioni ambientali calde e umide, viene impiegato frequentemente l'indice humidex (o umidex, detto anche "indice di calore"), che calcola la temperatura percepita, tenendo anche conto dell'umidità.

Per misurare invece il disagio legato a condizioni ambientali di freddo e vento, viene impiegato frequentemente l'indice wind chill (detto anche "indice di raffreddamento"), che calcola la temperatura percepita tenendo conto anche della velocità del vento.


 

 

 

PRESSIONE

sono plottati sulla cartina dell’Italia per ogni stazione meteorologica i valori del QNH (cioè il valore di pressione letto sul barometro della stazione ridotto al livello del mare corretto in atmosfera standard) osservato e arrotondato per difetto al più vicino valore intero in hectoPascal. Il valore compare:

  • di colore bianco se compreso tra 1006 e 1025 HPa;
  • di colore azzurro se inferiore a 1006 HPa;
  • di colore arancio se superiore a 1025 HPa.

È da tener conto che l’operazione di riduzione del valore di pressione al livello del mare comporta degli errori maggiori quanto più è elevata la stazione meteorologica.
Ad esempio l’errore più grossolano riguarda Pian Rosà.
Cliccando sulla singola stazione compare una descrizione dell’ubicazione della stazione stessa ed un grafico in cui sono plottati i valori di pressione degli ultimi tre giorni.

VENTO

sono plottati sulla cartina dell’Italia per ogni stazione meteorologica i simboli indicanti direzione di provenienza e velocità del vento. I simboli sono orientati secondo la direzione di provenienza del vento e mostrano la velocità con la seguente modalità:

Ogni simbolo potrà avere al massimo una barretta piccola (5 nodi), da 1 a 4 barrette grandi (10 nodi) e un triangolo (50 nodi).
Si potranno trovare dei simboli di colore rosso che stanno ad indicare la presenza di vento a raffiche.

UMIDITÀ

sono plottati sulla cartina dell’Italia per ogni stazione meteorologica i valori di umidità relativa ricavati dall’ultimo bollettino. L’umidità relativa è calcolata attraverso il rapporto tra temperatura dell’aria e temperatura di rugiada. Il valore compare:

  • di colore bianco se compreso tra 25% e 85%;
  • di colore azzurro se superiore all’85%;
  • di colore arancio se inferiore al 25%.