Uno sguardo alle prossime settimane, 23 agosto - 20 settembre 2013

 


Le correnti in quota si dispongono principalmente da nord-ovest determinando il transito di una perturbazione atlantica nel prossimo fine settimana, che risulterà causa di marcata instabilità anche per gran parte della settimana successiva, fino a ridosso del termine del mese di agosto, specie sulle regioni settentrionali e sulle aree interne di quelle centro-meridionali.

La prima decade di settembre vedrà correnti in quota mediamente settentrionali soprattutto sulle regioni adriatiche con sensibile diminuzione delle temperature. Il tempo tenderà, quindi, ad assumere caratteristiche tipiche della media stagionale, presentando occasionali eventi piovosi sui rilievi, specie su quelli alpini e prealpini, mantenendo invece generali condizioni di stabilità sul resto del territorio con nuovo incremento della pressione atmosferica associato ad un debole rialzo delle temperature.

Questa situazione si protrarrà anche nella seconda decade di settembre, durante la quale un’ampia area anticlonica si stabilizzerà sul Mediterraneo centrale, mantenendo condizioni di tempo pressoché stabile al centro-sud, mentre episodi di rovesci e temporali interesseranno i rilievi del settentrione per effetto di una circolazione in quota nord-occidentale più fresca.

 

A cura del Servizio Analisi e Previsioni del CNMCA