Fenomeni Intensi

Previsti Fenomeni Intensi

Uno sguardo alle prossime settimane, 19 giugno–16 luglio 2017 (EMISSIONE venerdì 16/06/2017 – PROSSIMA EMISSIONE venerdì 23/06/2017)

 

Le seguenti previsioni mensili non sono di tipo classico, ma costituiscono solo delle indicazioni medie di ciò che possiamo ragionevolmente aspettarci nella settimana indicata. Tuttavia rappresentano un validissimo strumento per prevedere con largo anticipo eventi estremi come: intense ondate di freddo o caldo, periodi siccitosi o situazioni alluvionali. (Prossima emissione, venerdì 23 giugno 2017)

19 – 25 giugno

Nella prima settimana permane una moderata anomalia positiva del geopotenziale sul settore centrosettentrionale del paese, mentre su quello meridionale il trend sarà in linea con quanto atteso nel periodo. Le precipitazioni saranno quindi leggermente al di sotto della media al centro-sud, mentre una moderata probabilità di condizioni ulteriormente più asciutte interesserà il settentrione. Con la sola eccezione delle regioni ioniche, dove i regimi termici saranno allineati con quanto atteso dal punto di vista climatologico, le temperature, altrove, continueranno a permanere con valori moderatamente al di sopra delle medie del periodo.

26 giugno – 2 luglio

Nella seconda settimana il segnale di anomalia positiva di geopotenziale si fa meno intenso e sembra interessare soprattutto le regioni peninsulari meridionali. Conseguentemente i valori precipitativi sono attesi leggermente al di sotto del range tipico del periodo esclusivamente sulle estreme aree ioniche, mentre saranno in linea con le medie climatologiche altrove. Permangono tuttavia su quasi tutto il paese temperature al di sopra della media del periodo, ad esclusione delle aree alpine e, con buona probabilità, dei rilievi della Sardegna.

03 – 09 luglio

Il modello climatologico mostra un segnale leggermente negativo per quanto riguarda le condizioni di geopotenziale in quota. E’ quindi legittimo attendersi nella terza settimana un moderato trend al rialzo dei valori precipitativi, specie al centro-sud, mentre al settentrione le piogge saranno in linea con le medie del periodo, o con buona probabilità potranno addirittura potranno avere ancora quantitativi al di sotto, limitatamente a parte del settore nordoccidentale. In tale contesto anche il quadro termico tenderà a riportarsi in linea con i valori tipici del periodo al centro-sud, mentre al nord, soprattutto sulle aree pianeggianti, le temperature continueranno a permanere con medie al di sopra di quanto atteso dal punto di vista climatologico.

10 – 16 luglio

Nell’ultima settimana i segnali di anomalia del geopotenziale si affievoliscono decisamente, seppur in presenza di un regime in quota mediamente occidentale. Le precipitazioni saranno quindi probabilmente leggermente al di sotto della media del periodo solo su parte del centro ed in linea con il trend climatologico altrove. La temperatura, invece continua a mantenersi, con buona probabilità, con valori mediamente più alti del range tipico su gran parte della Penisola, con un segnale che sembra più marcato sulla Pianura Padana; solo le Isole Maggiori dovrebbero fare eccezione a tale andamento, con un quadro termico che probabilmente sarà allineato alle medie climatologiche del periodo.

 

 

 A cura del CNMCA

 

Clicca per saperne di più