Fenomeni Intensi

Previsti Fenomeni Intensi

Uno sguardo alle prossime settimane, Periodo: 27 febbraio – 26 marzo 2017 (EMISSIONE venerdì 24/02/2017 – PROSSIMA EMISSIONE venerdì 3/03/2017)

 

Ricordiamo che le informazioni mensili che seguono non sono da considerarsi previsioni del tempo nel senso classico. Rappresentano invece delle tendenze di massima dell’andamento atmosferico atteso e, pertanto, costituiscono solo delle indicazioni medie di ciò che possiamo ragionevolmente aspettarci nel periodo indicato.

27 febbraio – 05 marzo

Nel corso della prima settimana, specie durante la prima parte, le regioni settentrionali risultano sotto l’influenza di perturbazioni in rapido transito. Ciò comporta un quadro di precipitazioni nella norma o al più lievemente superiore alla media climatica stessa mentre le temperature tenderanno a presentarsi al di sopra dei valori presi a riferimento. Al centro ed al sud così come per le due isole maggiori il campo precipitativo si presenta al di sotto ed al contempo i valori termici al di sopra del periodo preso in considerazione.

06-12 marzo

La seconda settimana segna un cambiamento nella circolazione con condizioni stabili che interesseranno la pressoché totalità del Territorio. Le precipitazioni risulteranno, infatti, nelle media o addirittura inferiori per quanto riguardo il centro peninsulare. Al contempo le temperatura sembrano presentarsi non solo in aumento ma anche al di sopra dei valori climatologici medi soprattutto sulle regioni centrali e su quelle settentrionali.

13-19 marzo

Terza settimana che vedrà le condizioni stabili lasciare il posto a moderati disturbi in grado di interessare soprattutto le regioni centro-meridionali. Le precipitazioni proprio al sud si porteranno al di sopra della media e nella norma sul resto del Paese mentre le temperature soprattutto sulle due isole maggiori e lungo tutte le regioni tirreniche risulteranno ancora al di sopra dei valori climatici del periodo.

20-26 marzo

Nella quarta settimana il tempo torna ad essere influenza da perturbazioni di origine atlantica che andranno ad interessare le regioni centrali e settentrionali. Il quadro di precipitazioni si presenterà quindi al di sopra della media con più fenomeni al centro ed al nord mentre su queste regioni le temperature non si discosteranno dalla norma. Al meridione, a parte valori termici più elevati, gli apporti di precipitazioni saranno confinati a quelli presi a riferimento.

 

 

 A cura del CNMCA

 

Clicca per saperne di più