Uno sguardo alle prossime settimane, Uno sguardo alle prossime settimane Periodo: 18 giugno – 15 luglio 2018 (EMISSIONE venerdì 15/06/2018 – PROSSIMA EMISSIONE venerdì 22/06/2018)

 

Il carattere caotico dell’atmosfera comporta che le previsioni meteorologiche con indicazioni di dettaglio sull’evoluzione del tempo in singole località (previsioni di tipo classico), possano estendersi temporalmente solo a pochi giorni; oltre tale termine la previsione risulta inaffidabile. Le previsioni a lunga scadenza costituiscono l’ultima frontiera della meteorologia nel settore delle previsioni operative. Sono il risultato di una filiera articolata di processi che sono resi possibili grazie all’impiego di potenti calcolatori elettronici, di complessi modelli fisico-matematici che simulano più volte contemporaneamente (ensemble) il comportamento del Sistema atmosfera-oceano, ma anche dell’elaborazione di un massiccio flusso di dati meteo-marini. Infine, l’esperienza e l’interpretazione dell’uomo, in termini meteo-climatologici, gioca un ruolo altrettanto importante. Tuttavia, le previsioni a lungo termine sono molto diverse da quelle di tipo classico, in termini di dettaglio e di affidabilità, in quanto non forniscono l’evoluzione del tempo in singole località e/o in specifici istanti del giorno. Forniscono invece delle indicazioni probabilistiche dell’eventuale scostamento di un parametro meteo, in un determinato periodo, rispetto ai valori medi climatologici. Le previsioni che seguono rappresentano quindi delle tendenze dell’andamento atmosferico atteso e, pertanto, esprimono delle indicazioni di massima di ciò che possiamo ragionevolmente aspettarci nel periodo e nell’area indicata.” (Prossima emissione, venerdì 22 Giugno 2018).

18 – 24 Giugno 2018

Nella prima settimana la configurazione barica predominante si presenta caratterizzata da un minimo, con gradiente molto lasco, centrato sul Mediterraneo centrorientale, con un “accenno” anticiclonico più importante sul Nord-Ovest. Ne risulta un quadro pluviometrico lievemente al di sopra della media al Meridione, al di sotto al Nord ed in linea con il periodo al Centro. Le temperature, nella norma sulle regioni centromeridionali, risulteranno più elevate su quelle settentrionali.

25 Giugno – 01 Luglio 2018

Le condizioni sembrano divenire più stabili in un contesto che vede il flusso risultare più zonale con correnti occidentali a componente mediamente anticiclonica un po’ su tutte le regioni. Le precipitazioni torneranno nella norma, seppur lievemente al di sopra sul settore ligure, mentre i valori termici registreranno delle anomalie positive sul territorio specialmente versante orientale.

02 – 08 Luglio 2018

Per l’inizio del nuovo mese il flusso dovrebbe acquisire componente leggermente più nordoccidentale sempre a predominante curvatura anticiclonica, seppur non molto accentuata. Il quadro precipitativo e quello termico sembrano rientrare nei valori tipici del periodo, anche se, riguardo a quest’ultimo risulteranno leggermente al di sopra sul Nord-Est e sulle coste adriatiche.

09 – 15 Luglio 2018

Nel corso della quarta settimana, il flusso rimane pressoché zonale, anche se con una curvatura maggiormente ciclonica, che favorirà della locale instabilità soprattutto sui rilievi alpini ed appenninici centrosettentrionali. Ciò comunque non comporterà delle anomalie rispetto alle medie, sia riguardo al campo delle precipitazioni che a quello delle temperature.

 

 

 A cura del CNMCA

 

Clicca per saperne di più