Il Teleposto Meteorologico dell'A.M. di Punta Marina

Punta Marina è una frazione del comune di Ravenna, situata immediatamente ad Est del centro città. E’ un centro che ha la sua massima vitalità nella stagione estiva, grazie alla presenza di numerosi turisti e pendolari che animano locale. La zona in cui attualmente sorge Punta Marina   era originariamente la foce dei fiumi Ronco e Montone; i detriti apportati dalle loro acque avevano formato nel tempo una vera e propria "punta" di terra che avanzava stagionalmente.

 

Durante la seconda guerra mondiale le truppe tedesche presenti nella zona costrinsero gli abitanti a costruire trincee e sbarramenti anti-carro, utilizzando anche il legno della pineta circostante distruggendola completamente. Ancora oggi in diverse zone a ridosso della spiaggia sono ben visibili i cosiddetti "denti di drago", grossi blocchi di cemento posizionati uno a fianco all'altro e ben mimetizzati con la vegetazione, come ostacolo distruttivo per i carri nemici.

 

In questo contesto si inserisce la Stazione Meteorologica di Punta Marina  che trova la sua  costituzione nel lontano 1947 a Marina di Ravenna ad opera di cittadini locali  che attraverso ovvie difficoltà legate al periodo storico ne curarono i primi passi fino al 1954. Si potrebbe dire però, che il vero fondatore della stazione meteo nel 1954 fu il Sig. Antonio Paolini, un ex militare dell’Aeronautica Militare con la passione per la meteorologia, che intraprese la collaborazione con il servizio meteorologico insieme alla sua famiglia (moglie, madre e figlia),  offrendo poi alla stazione sede stabile per un lungo periodo (dal 1970 al 1984) presso il campeggio Piomboni di cui era proprietario.

 

Foto 1: Lo stabile che ospita la stazione meteorologica

 

Nel corso dei decenni quindi per ragioni organizzative ha subito varie dislocazioni, passando da Villa Albertini alla ex Colonia della CRI  e nel campeggio Piomboni, per poi trovare sede definitiva nel 1984 presso la ex colonia ONFA dell’ Aeronautica Militare di Punta Marina.

 

Dal 2005 si effettua servizio osservativo dal lunedi al venerdi con orario  07-19, ma dalla sua costituzione e  fino all’inizio degli anni ‘80 effettuava  servizio H24 per passare successivamente ad un servizio 03-18.
La stazione meteo fa parte della fitta rete osservativa del servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare e, il suo personale, qualificato osservatore meteorologico secondo gli standard dell’Organizzazione Meteorologica Mondiale, con l’ausilio di strumenti di misura che soddisfano i requisiti di standardizzazione internazionale posti dalla citata

 

Organizzazione,  raccoglie e codifica dati e parametri meteorologici per scopi aeronautici  e climatologici, quali ad esempio: direzione e forza del vento, temperatura dell’aria, pressione atmosferica e informazioni specifiche sul tempo presente, la visibilità e nuvolosità.

 

 

Foto 2: L’ingresso della stazione meteo

 

La stazione, che oggi si affaccia direttamente sul litorale costiero di questa località balneare della città di Ravenna, si caratterizza come stazione meteo costiera e fornisce quindi anche informazioni meteomarine.

Il  supporto specifico fornito è fondamentale per la sicurezza aerea e la formulazione delle previsioni meteo sia a carattere locale che nazionale, fornisce inoltre informazioni meteorologiche ad un sempre più crescente numero di utenti che spesso telefonano per soddisfare curiosità tecniche o interessi personali con varie richieste.

Un ringraziamento va a quanti hanno operato in questa Stazione Meteorologica, militari e civili, che si sono alternati  nel corso di oltre mezzo secolo, con passione unica che caratterizza tutto il personale del servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare.

 

 

Foto 3: Visione panoramica della stazione