MeteoAlarm

Fenomeni Intensi

Homepage

Previsioni testuali

DALLE 00.00/UTC ALLE 24.00/UTC DI OGGI, MARTEDI' 01 SETTEMBRE 2015,
SULL'ITALIA SI PREVEDE

NORD:
CONDIZIONI DI BEL TEMPO SU GRAN PARTE DELLE REGIONI MA CON NUBI IN
GRADUALE AUMENTO DAL SETTORE OCCIDENTALE CON PRIME PRECIPITAZIONI,
DAL POMERIGGIO, SU VALLE D'AOSTA E RILIEVI PIEMONTESI IN ESTENSIONE
SERALE ALLE AREE PEDEMONTANE OCCIDENTALI.

CENTRO E SARDEGNA:
SERENO SU TUTTE LE REGIONI SALVO UNA TEMPORANEA FORMAZIONE DI NUBI
NEL CORSO DEL POMERIGGIO SULLE AREE APPENNINICHE E VELATURE IN
TRANSITO SULLA SARDEGNA.

SUD E SICILIA:
SOLE E CIELO SERENO.

TEMPERATURE:
IN LIEVE FLESSIONE AL NORD OVEST; SENZA VARIAZIONI SIGNIFICATIVE AL
CENTRO SUD.

VENTI:
- IN PREVALENZA DEBOLI DI DIREZIONE VARIABILE A REGIME DI BREZZA
LUNGO LE COSTE. RINFORZI SU LIGURIA E COSTE VENETE.

MARI:
- MARI POCO MOSSI, LOCALMENTE MOSSO IL CANALE DI SARDEGNA.
C.N.M.C.A.

TEMPO PREVISTO SULL'ITALIA PER DOMANI MARTEDI' 01/09/2015

NORD:
BEL TEMPO INIZIALE SU GRAN PARTE DELLE REGIONI MA CON NUBI IN
GRADUALE AUMENTO DAL SETTORE OCCIDENTALE CON PRIME PRECIPITAZIONI SU
VALLE D'AOSTA E RILIEVI PIEMONTESI IN ESTENSIONE SERALE ALLE AREE
PEDEMONTANE OCCIDENTALI.

CENTRO E SARDEGNA:
CIELO SERENO SU TUTTE LE REGIONI SALVO UNA TEMPORANEA FORMAZIONE DI
NUBI NEL CORSO DEL POMERIGGIO SULLE AREE APPENNINICHE E VELATURE IN
TRANSITO SULL'ISOLA.

SUD E SICILIA:
POCHE NUBI E PREVALENZA DI CIELO SERENO SU TUTTE LE REGIONI.

TEMPERATURE:
- MINIME IN CALO SULLA PIANURA PADANA E SENZA VARIAZIONI DI RILIEVO
SUL RESTO DELLA PENISOLA;
- MASSIME IN DIMINUZIONE AL NORD OVEST, SENZA VARIAZIONI DI RILIEVO
ALTROVE.

VENTI:
- IN PREVALENZA DEBOLI DAI QUADRANTI MERIDIONALI, CON RINFORZI SU
LIGURIA E COSTE VENETE.

MARI:
- MARI POCO MOSSI, LOCALMENTE MOSSO IL CANALE DI SARDEGNA.
C.N.M.C.A.

TEMPO PREVISTO SULL'ITALIA PER DOPODOMANI, MERCOLEDI' 02 SETTEMBRE
2015, E PER I SUCCESSIVI QUATTRO GIORNI

MERCOLEDI' 02/09/15:

NORD:
MOLTE NUBI SUL SETTORE OCCIDENTALE CON PRECIPITAZIONI ANCHE A
CARATTERE DI ROVESCIO O DI TEMPORALE IN RAPIDA ESTENSIONE ALLE
RESTANTI REGIONI. I FENOMENI RISULTERANNO LOCALMENTE INTENSI SULLE
AREE PREALPINE CENTRO ORIENTALI MENTRE SARANNO SPORADICHE
SULL'EMILIA ROMAGNA E BASSO VENETO. IN SERATA GENERALE ATTENUAZIONE
DEI FENOMENI.

CENTRO E SARDEGNA:
PREVALENZA DI SPAZI DI SERENO SALVO UNA TEMPORANEA FORMAZIONE DI
NUBI NEL CORSO DEL POMERIGGIO SULLE AREE APPENNINICHE CON LOCALI
ROVESCI SUI RILIEVI DELLA TOSCANA.

SUD E SICILIA:
TEMPO STABILE CON POCHE NUBI E PREVALENZA DI CIELO SERENO SU TUTTE
LE REGIONI. IN SERATA NUBI BASSE SULLE AREE COSTIERE TIRRENICHE.

TEMPERATURE:
- MINIME IN CALO SULLE REGIONI CENTRALI E SENZA VARIAZIONI DI
RILIEVO SUL RESTO DELLA PENISOLA;
- MASSIME STAZIONARIE SU PUGLIA, BASILICATA E SICILIA ED IN GENERALE
DIMINUZIONE SULLE ALTRE REGIONI, SPECIE AL NORD.

VENTI:
IN PREVALENZA DEBOLI, SETTENTRIONALI SU SARDEGNA ED AREE IONICHE E
DAI QUADRANTI MERIDIONALI SUL RESTO DELLA PENISOLA CON LOCALI
RINFORZI SU LIGURIA E COSTE VENETE.

MARI:
MARI POCO MOSSI CON MOTO ONDOSO IN AUMENTO SU MAR E CANALE DI
SARDEGNA.

GIOVEDI' 03/09/15:
PREVALENZA DI SCHIARITE SULLA ROMAGNA MENTRE ANCORA MOLTE NUBI SUL
RESTO DEL NORD CON FENOMENI ASSOCIATI. BEL TEMPO ALTROVE CON LOCALI
ADDENSAMENTI POMERIDIANI SULLE AREE PIÙ INTERNE.

VENERDI' 04/09/15:
CONDIZIONI DI TEMPO INSTABILE SU LOMBARDIA, TRIVENETO E TRA LIGURIA
ED EMILIA. IN PARTICOLARE SU QUESTE ULTIME I FENOMENI SARANNO
LOCALMENTE INTENSI. PREVALENZA DI SPAZI DI SERENO SUL RESTO DELLA
PENISOLA MA CON NUBI IN AUMENTO SU TOSCANA E SARDEGNA CON ROVESCI
SPARSI. IN SERATA PEGGIORAMENTO AL NORD OVEST.

SABATO 05/09/15 E DOMENICA 06/09/15:
MALTEMPO AL CENTRO NORD CON TENDENZA A GRADUALE ATTENUAZIONE DEI
FENOMENI AL NORD OVEST E CENTRALI TIRRENICHE. PREVALENZA DI
SCHIARITE AL SUD.
GIORNATA DI DOMENICA ALL'INSEGNA DELLA VARIABILITA' CON QUALCHE
FENOMENI SULLE AREE MONTUOSE.
C.N.M.C.A.

Uno sguardo alle prossime settimane, 31 agosto - 27 settembre 2015

Il mese di settembre inizia con il graduale cedimento dell’alta pressione a partire dalle regioni settentrionali in estensione verso quelle meridionali. Da un punto di vista meteorologico l’Italia sarà spaccata in due con tempo in peggioramento al nord, in estensione al centro, mentre permane stabilità e soleggiamento al sud. Durante la seconda settimana il campo di pressione tenderà a diminuire ulteriormente anche al sud determinando condizioni di maltempo, mentre al nord ed al centro, specie sul settore tirrenico, il clima risulterà più secco per un flusso di correnti nord-occidentali. Dopo il passaggio della perturbazione al sud il flusso si disporrà dai quadranti occidentali, quindi correnti atlantiche che manterranno un clima mite, tipico del mese di settembre. 

31 agosto – 06 settembre. La prima settimana di settembre vedrà l’alta pressione stazionare in modo più marcato sulle regioni centro-meridionali, sebbene in graduale arretramento verso sud, con temperature ancora di qualche grado superiore ai valori medi del periodo, specie al sud e regioni del medio adriatico, e precipitazioni pressoché assenti fino alla giornata di venerdì che sarà invece caratterizzata dal passaggio di una perturbazione al centro e che tenderà a rendere l’atmosfera instabile favorendo la possibilità di piovaschi pomeridiani sui rilevi appenninici centro-meridionali nel fine settimana.  Le regioni settentrionali, la Sardegna e quelle dell’alto Tirreno saranno invece  caratterizzate da un flusso di correnti sud-occidentali al cui interno si muovono sistemi nuvolosi compatti che daranno luogo a precipitazioni che risulteranno al di sopra dei valori tipici del periodo. Le temperature subiranno una graduale diminuzione rispetto alla anomalia positiva dell’ultima settimana di agosto,  divenendo nella norma sul settore nord-occidentale, e rimanendo ancora lievemente superiori ai valori del periodo sulle regioni nord-orientali.

07 settembre – 13 settembre. Migliora il tempo al nord e sul medio ed alto Tirreno, per un flusso di correnti nord-occidentali che darà luogo ad un clima caratterizzato da precipitazioni nella norma, in quanto rimarranno confinate sul versante estero dell’arco alpino. Su queste regioni le correnti più fresche determineranno un calo delle temperature specie sul settore del medio ed alto Tirreno. Sul resto del Paese la flessione del campo di pressione determinerà precipitazioni diffuse con quantità che risulteranno superiori alla media del periodo, mentre le temperature tenderanno a diminuire per portarsi sui valori medi stagionali sulle regioni adriatiche e ioniche, e soprattutto  sulle regioni tirreniche e sulle due isole maggiori, dove la diminuzione risulterà più marcata.

14 settembre – 20 settembre. Permane un flusso a prevalente componente occidentale che determinerà valori di precipitazione e temperatura in linea con i valori medi del periodo su tutto il territorio nazionale. 

21 settembre – 27 settembre. Sul nostro Paese il flusso delle correnti si dispone da sud-ovest mantenendo un clima mite e con quantità di precipitazioni tipiche del mese di settembre.

 

A cura del Servizio Analisi e Previsioni del CNMCA

Satellite

Moviola Satellitare

Meteomar

Meteomar